Quanto è importante l’identità di un’azienda? Non meno dell’identità di una persona.

Ci capita spesso di incrociare nella nostra vita persone che ci paiono determinate, affascinanti, competenti, ispirazionali, coinvolgenti. E generalmente ne rimaniamo colpiti. Ci rimangono nella mente, diventano in un certo senso parte di noi, del nostro immaginario collettivo.

Queste persone hanno un carattere deciso, un’identità coerente e forte.

La stessa cosa capita con le aziende. Ugualmente ci rimangono nella mente quelle aziende che hanno catturato la nostra attenzione per una carattere differenziante, unico. 

Come impostare una strategia di marketing di successo

Per farla semplice: butta fuori una cosa sensata, falla vedere a molta gente,
controlla, impara e migliora!

Hai mai provato a definire la strategia di marketing della tua impresa? Non sto parlando di fare una campagna sconti a fine mese, sto parlando di “leggere”, prevedere e guidare i comportamenti dei tuoi potenziali clienti nel futuro. Noi lo facciamo ogni giorno, lo abbiamo fatto per centinaia di aziende, permettimi quindi di condividere con te alcune considerazioni su quello che è il processo più performante che abbiamo studiato e testato.

Cosa stai facendo di sbagliato per non avere successo?

Se stai leggendo questo messaggio è perché hai un’azienda o vuoi aprirne una e vuoi scoprire qual è il segreto per avere un enorme successo.
Sei capitato nel posto giusto.

Oggi ci sono un mucchio di aziende di servizi o che vendono prodotti che fanno un sacco di soldi. L’era globale sembra aiutare tutti tranne te? Non è frustrante?
Ma come fanno gli altri ad avere tanto successo?
Quanti libri hai già letto o quanti corsi hai già seguito sulla leadership, sul management, sulle vendite e non sono serviti a molto?

Il vero problema è la generalizzazione.
“C’è la crisi”, “Il business si basa sul prezzo”, “Il mio prodotto si vende da solo”, “Il marketing mi fa buttare via soldi”, “I venditori non sono capaci”, “Ho già provato in tutti i modi ma non ci sono riuscito”, “Il mio competitor ha le conoscenze giuste” ecc. ecc.

Il tuo sito è “strategico” o solo “vetrina”?

Stai pensando di rifare il tuo sito? L’ha appena rifatto un concorrente, e sullo smartphone il tuo ormai si vede male. Cominci quindi a chiedere preventivi in giro, ricevi costi e indicazioni completamente differenti e non capisci perché, passerai mesi a ripensare ai testi, alle foto, ai dettagli… ma continui a ricevere 40/50 visite al giorno, e mai una richiesta di preventivo. Quello che sto descrivendo è il classico sito vetrina della PMI italiana, voglio invece spiegarti velocemente cosa devi considerare per realizzare un sito web “strategico”, cioè un sito che ti serva a qualcosa: portarti dei clienti, ad esempio 😉

Parla ai tuoi interlocutori
Il tuo sito parla del tuo capannone, che è più grande di quello che ti ha lasciato il nonno, o dei tuoi concorrenti? Ai tuoi clienti non interessa nulla, a loro interessa quello che puoi fare per loro e come puoi farlo meglio della tua concorrenza. Chiedi a loro cosa cercano, racconta in cosa sei differente e migliore (vuoi scoprire come costruire questo messaggio? Clicca qui!).

Renditi visibile su device e motori di ricerca
Il tuo sito si vede solo sul tuo PC? Come navigano e cosa cercano gli utenti di tablet e smartphone sul tuo sito, cercano le stesse informazioni degli utenti desktop? Soprattutto, hai una strategia per la visibilità sui motori di ricerca? E’ più importante fare molto traffico o fare in modo che le persone giuste ti trovino per i motivi corretti (e ti contattino)?

Utilizza strumenti di business intelligence
Il tuo sito deve diventare una macchina per creare e gestire contatti: landing pages a supporto delle campagne, call to action per incentivare i navigatori all’interazione (e non solo nella pagina contatti), integrazione con strumenti di analisi evoluti, di business intelligence e CRM integrato sono strumenti che possono trasformare il tuo sito nella macchina commerciale di cui i hanno bisogno i tuoi venditori.

Come creare la tua Proposta di Valore

Se sei qui è perché hai capito che la tua Proposta di Valore può fare la differenza: perché sei diverso? In cosa porti valore ai tuoi clienti? Sei tu il primo a saltare in mente al tuo potenziale cliente quando deve fare un investimento? Per aiutarti a definire la tua Proposta di Valore ho creato una serie di semplici domande a cui puoi rispondere da solo o che puoi condividere con collaboratori e clienti per capire se il tuo prodotto è davvero “fuori dal mucchio”.

Come evitare il fallimento di una Startup

Sul perché una startup fallisce esistono già molte informazioni in rete. Quasi ogni giorno mi capita di finire su post riguardo questa o quella startup che non ce l’ha fatta, ed una breve descrizione del perché. Ed alcune di queste sono basate su studi approfonditi ed articolati.

Ad oggi sembra essere piuttosto scontato che la stragrande maggioranza delle startup (90%) è destinata a fallire. La notizia è sicuramente triste, ma purtroppo questa è la realtà.

Riflessioni sul marketing dopo un evento sul marketing

Pochi giorni fa si è tenuto a Milano uno dei nostri workshop, a parte qualche iniziale inghippo logistico è stato un successo: cinquanta persone in sala e davvero un bel dialogo. Sebbene io sia di natura timido e riservato e me ne starei volentieri chiuso in studio a lavorare, quando poi mi ritrovo davanti a una platea di imprenditori e manager intelligenti e interessati e si parla di problemi e casi reali mi vien voglia di fare un evento al giorno.

Poiché sono emersi alcuni fatti interessanti, vorrei condividere con te alcune mie riflessioni.

Gestire il marketing internamente o esternamente all’azienda?

Un dubbio che spesso “attanaglia” l’imprenditore è: ma, il marketing, lo facciamo in azienda o lo mandiamo fuori? (già il fatto che tu abbia capito che è importante fare marketing mi rende felice :))

Il mio primo consiglio è: formati tu per primo. Se sei un imprenditore devi capire innanzitutto che il marketing è una funzione strategica per la crescita della tua azienda, e che se non comprendi tu per primo come funziona ti imbarcherai in scelte poco efficaci e consulenti e collaboratori potranno raccontarti un mucchio di storie.

Vediamo qui come affrontare le varie possibilità a tua disposizione. 

E tu che “animale di marketing” sei?

“Il marketing non funziona”, “Facebook è per i ragazzini”, “la mia azienda è troppo seria per andare sui social media”, “il mailing funziona poco”, “un esperto di marketing costa troppo”… quante volte hai sentito -o detto- una di queste frasi? A quante di queste credi? Quando vuoi posso smentirtele una per una 😉 La cosa importante è che impari a superare i preconcetti, che fai esperienze e comprendi come funzionano le cose. Vogliamo provare a individuare dei “tipi” di marketing, degli atteggiamenti ricorrenti? Tu in quale ti riconosci?

Vuoi fare il test per scoprire che animale sei? Clicca qui!